Cooperativa Lazzarelle

Cooperativa Lazzarelle

Cooperativa Lazzarelle

La Cooperativa Lazzarelle, nata nel 2010, è un’impresa sociale che produce caffè nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli. Una sfida tutta femminile che valorizza i saperi artigianali e crea inclusione sociale. Le detenute impiegate nella Cooperativa vogliono essere parte attiva della propria evoluzione: sono impegnate in prima persona a dimostrare che il cambiamento è possibile e non c’è bisogno di compassione, ma di idee, risorse e opportunità. 

Molte delle donne impegnate nella produzione del Caffè Lazzarelle non avevano mai avuto un regolare contratto di lavoro. Nella cooperativa, oltre ad imparare un mestiere, acquisiscono coscienza dei loro diritti e delle loro potenzialità

Il Caffè Lazzarelle nasce dall’unione di due soggetti deboli: le donne detenute e i piccoli produttori di caffè del Sud del mondo, quelli della Cooperativa Shadhilly, che forniscono i chicchi lavorati dalla Cooperativa Lazzarelle.

La Cooperativa Lazzarelle, nata nel 2010, è un’impresa sociale che produce caffè nella Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli. Una sfida tutta femminile che valorizza i saperi artigianali e crea inclusione sociale. Le detenute impiegate nella Cooperativa vogliono essere parte attiva della propria evoluzione: sono impegnate in prima persona a dimostrare che il cambiamento è possibile e non c’è bisogno di compassione, ma di idee, risorse e opportunità. 

Molte delle donne impegnate nella produzione del Caffè Lazzarelle non avevano mai avuto un regolare contratto di lavoro. Nella cooperativa, oltre ad imparare un mestiere, acquisiscono coscienza dei loro diritti e delle loro potenzialità

Il Caffè Lazzarelle nasce dall’unione di due soggetti deboli: le donne detenute e i piccoli produttori di caffè del Sud del mondo, quelli della Cooperativa Shadhilly, che forniscono i chicchi lavorati dalla Cooperativa Lazzarelle.

Autovalutazione partecipata NeXt

54

Cos’è questo punteggio? Ogni produttore presente su Gioosto compila un questionario di autovalutazione studiato per far emergere la sua sensibilità in campo sociale, ambientale ed economico. Il risultato è un punteggio di sostenibilità da 0 a 100. Il punteggio equivale al totale dell'autovalutazione partecipata di NeXt Economia. Scopri l'intera autovalutazione qui.

La mission

Favorire il reinserimento delle donne detenute e supportare i piccoli produttori del Sud del mondo.

Perchè lo abbiamo scelto

La trasparenza nella provenienza del capitale alimenta un sistema di contrasto all’illegalità e alla corruzione. La collaborazione con altri soggetti del territorio e il supporto a politiche di sviluppo contribuiscono a incrementare l’occupazione stabile e a favorire il reinserimento lavorativo, diminuendo la recidiva dei reati.