Una breve storia legata alle Bomboniere Solidali

Una breve storia legata alle Bomboniere Solidali

Giugno. Una bellissima mattina di inizio estate, per il tuo matrimonio sono arrivate tutte le persone a te care, c'è persino quel tuo lontano cugino con cui un tempo, da bambino, condividevi le avventure in bicicletta lontane dalla casa dei tuoi, in quelle giornate che sembravano eterne e che non dovessero mai finire.

Eri indeciso se celebrare il tuo evento a settembre, ma alla fine, guardando il tepore emanato dal sole, sei contento di aver optato per giugno. 

Ai tuoi invitati hai scelto di regalare le bomboniere solidali perché, insieme alla tua compagna, avete preso la decisione di rendere il vostro evento bello non solo per voi, per i vostri genitori e per tutti gli amici e parenti, ma anche per quelle persone che stanno cercando di ricostruire la propria vita e valorizzare l'ambiente senza profanarlo. 

Le bomboniere solidali attirano nuovi invitati ai tuoi eventi

La cerimonia è stata un successo, del resto l'avevate progettata quasi chirurgicamente per mesi e il calore di giugno ha fatto il resto, tutti i vostri parenti avevano un sorriso commosso al momento del "sì". 

Ma è durante la cerimonia che succede qualcosa di inaspettato...inizialmente credi che lo spumante con cui avete brindato abbia fatto davvero troppo effetto. 

bomboniera solidale campi d'arte

In mezzo alla pista da ballo c'è una ragazza che ti osserva, si chiama Alice e da 5 anni lavora in una cooperativa sociale dove confeziona oggetti di artigianato, Alice ha una forma di disabilità cognitiva ed è la persona che ha legato i confetti alla tua bomboniera solidale per il matrimonio. 

Accanto a lei c'è Patrick, un ragazzo del Congo che confezionando la tua bomboniera solidale sta imparando un mestiere che lo aiuterà nel suo viaggio d'integrazione in Italia. 

Poi ci sono anche Paola e Mario, persone detenute che hanno curato la realizzazione dei bigliettini delle tue bomboniere solidali e che, passo dopo passo, si stanno ricostruendo una vita dopo il carcere. 

Un po' defilato dietro di loro c'è anche Salvatore con ancora indosso gli abiti da lavoro, l'olio extravergine d'oliva che c'è dentro alla bomboniera è il suo, è felice perché è riuscito a coltivare la sua terra col metodo biologico, senza doverla affittare a grandi gruppi che avrebbero usato tecniche di coltivazione lesive per l'ambiente.

Forse non avevi previsto tutti questi invitati aggiuntivi, ma questo è quello che succede quando scegli, per gli eventi importanti della tua vita, le nostre bomboniere solidali, oggetti dall'elevato valore sociale e umano che donano nuova vita e un'opportunità di rinascita alle persone. 

Scoprile qui.