I benefici fiscali delle bomboniere solidali

I benefici fiscali delle bomboniere solidali

Acquistare delle bomboniere solidali per cresime, matrimoni, battesimi e lauree significa fare del bene al prossimo, ma non solo, i benefici non finiscono qui perché si tratta di una spesa che può essere dedotta o detratta dalla dichiarazione dei redditi.

Scopriamo di seguito i benefici fiscali delle bomboniere solidali delle realtà no profit.

Benefici fiscali delle bomboniere solidali

Per capire meglio i benefici fiscali delle bomboniere solidali è importante specificare che l'ente che le vende deve essere necessariamente No Profit.

Una volta chiarito questo aspetto, per beneficiare dei benefici fiscali, è importante che il pagamento avvenga con uno dei seguenti metodi: 

  • versamento tramite bonifico bancario,
  • bollettino postale,
  • carte di credito (anche prepagata) e di debito,
  • assegni bancari e circolari.

Va specificato che, secondo quanto stabilito dalla legge, la donazione, anche sotto forma di bomboniere solidali, "è fiscalmente deducibile dal reddito complessivo del soggetto erogatore nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato; oppure è possibile detrarre dall’imposta lorda il 30% dell’importo donato fino ad un massimo di 30.000 euro".

bomboniera solidale crema cioccolato

Al fine di effettuare la detrazione o deduzione è fondamentale presentare la distinta di pagamento o l'estratto conto delle carta di credito e/o debito che attesti l'effettivo pagamento delle bomboniere solidali all'ente no profit.

Con le bomboniere solidali di Gioosto potrai scegliere chi aiutare: persone migranti o rifugiati politici, disabili cognitivi che trovano un percorso di integrazione col lavoro, detenuti che vogliono rinascere dopo la detenzione, piccoli agricoltori biologici e tanto altro ancora. 

Scopri la nostra offerta di bomboniere solidali cliccando qui.